“Campania Bullying Stop”

di Rossella Carlo –

Si è svolto il 7 aprile, presso la Sala Bove di Telese Terme,  l’incontro di presentazione del Progetto “Campania Bullying Stop”, organizzato dal Telesi@. Il progetto, finalizzato alla prevenzione ed al contrasto del Bullismo e del Cyberbullismo e finanziato dal MIUR, prevede la costruzione di una piattaforma  per la condivisione di buone pratiche, per il monitoraggio e lo studio dei suddetti fenomeni. Prevede, inoltre, la realizzazione di un piano di formazione, rivolto agli studenti, ai docenti ma anche ai genitori ed ai collaboratori scolastici. La Dirigente scolastica, prof.ssa Angela Maria Pelosi, ha accolto calorosamente i partecipanti: Dirigenti scolastici, docenti referenti e genitori , ringraziando innanzitutto la Fondazione Emilio Bove per l’ospitalità.  Ha evidenziato l’ importante traguardo per il Telesi@, che coordinerà un piano provinciale di azioni, caratterizzato dalla sinergia tra i dirigenti scolastici e la Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale  per la Campania, Ambito Territoriale per la Provincia di Benevento, dott.ssa Monica Matano. Importanti partner del progetto sono: l’ASL BN, Distretto Sanitario di Telese Terme, U.O.S.DIPENDENZE PATOLOGICHE; l’Ordine degli psicologi della Campania, il Centro Studi Sociali Bachelet e l’Associazione “Casa nel Sole”. L’intervento del Sindaco di Telese Terme, Pasquale Carofano, ha sottolineato la valenza di tale progetto per l’intera provincia di Benevento e per la comunità telesina, invitando i presenti a fermarsi nei siti caratteristici della cittadina termale. L’incontro è proseguito con l’intervento della prof.ssa Emilia Tartaglia Polcini, che si occupa di progetti nazionali presso l’ UAT VIII di Benevento – USR Campania. La prof.ssa Tartaglia ha sottolineato  la generosità del Telesi@ nel farsi promotore di un percorso di condivisione di buone pratiche e nel rendere disponibili per l’intera provincia  gli esiti di una progettazione apprezzata a livello ministeriale. La presentazione del progetto, affidata alla referente, prof.ssa Rossella Carlo, è stata elaborata in modo da condividere le finalità, la metodologia, le attività di formazione in aula e nei laboratori. L’intero iter progettuale sarà finalizzato alla formazione di figure in grado di:  riconoscere gli indicatori del disagio generale e specifico alla base del fenomeno del cyberbullismo; muoversi, all’interno del proprio specifico contesto educativo (scuola o famiglia), lungo la polarità permissivismo vs. autoritarismo; conoscere le più attuali e diffuse strategie di contrasto a questo fenomeno e contribuire alla diffusione di una cultura del rispetto e di un atteggiamento sociale di cittadinanza responsabile. La scuola, pertanto, sarà ancora una volta il motore di una crescita e di un cambiamento dell’intera comunità sociale e istituzionale, ed il Telesi@, in particolare, la sede di una rinnovata attenzione alle relazioni umane oltre che un importante presidio di civiltà.