“Boccaccio Fest”

di Antonio Lombardo 3ªP1 e Nilde Crocco 3ªSA2 – 

Mercoledì 2 maggio 2018 presso la biblioteca del Telesi@, noi ragazzi della 3ªP1 dell’indirizzo professionale, con la gradita partecipazione di Nilde Crocco della 3ªSA2 Liceo scientifico opzione Scienze Applicate, abbiamo interpretato in chiave moderna una delle 100 novelle del “Decameron” di Giovanni Boccaccio.

Abbiamo inserito questa rappresentazione nell’attività della biblioteca, il prodotto finale di un Compito Autentico svolto in classe.

Prendendo spunto dalla novella, per renderla più attuale ci siamo inventati una gara teatrale fra studenti nella quale la nostra classe essendo risultata vincitrice ha proposto la propria interpretazione di Chichibio e la gru immaginando una gara di cucina, tanto per cambiare, intitolata “Work in Kitchen”.

La gara prevedeva una giuria composta dallo chef Antonino Cannavacciuolo, la cameriera Brunetta Ferrari, il fondatore della catena di fast-food americano Richard McDonald, e infine il noto imprenditore italiano Flavio Briatore, rispettivamente interpretati da Annibale Pascale, Crocco Nilde, Davide Formisano e Davide Neri, che doveva giudicare chi fra i tre finalisti sarebbe stato assunto come chef.

I concorrenti Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Chichibio, interpretati rispettivamente da Antonio Di Massa, Carmine Vigliotti e Joseph Neri, dovevano preparare una pietanza, loro cavallo di battaglia, che gli avrebbe consentito di vincere la gara.

Antonio Lombardo nei panni di Currado ha interpretato il ruolo di conduttore della serata.

Inoltre hanno contribuito alla buona riuscita della novella Danilo D’Amico per la presentazione del “Boccaccio Fest” e Francesco Forgione per la sintesi della novella.

Possiamo affermare che questa gara aveva quale morale lo scopo di far comprendere a tutti che nella vita si possono raggiungere grandi traguardi indistintamente dalla condizione sociale, basta solo saper usare l’intelligenza e un pizzico di fortuna.

L’esperienza è stata significativa perché, a parte lo studio dell’opera e dell’autore, ognuno di noi ha messo in campo tutto ciò che sapeva e che sapeva fare.

Inoltre possiamo dire che la parte svolta in classe è stata tutto sommato semplice, ma i problemi sono sorti quando ci siamo resi conto di dover mettere in scena il nostro lavoro: la timidezza e la paura di non riuscire l’hanno fatta da padrona solo per un po’, poi la voglia di sperimentare ha avuto il sopravvento e nonostante tutto abbiamo comunque portato a termine il nostro compito e ci siamo anche divertiti.

La cosa più bella è che abbiamo trovato accattivante e divertente lavorare in gruppo e collaborare con studenti e studentesse di altro indirizzo. Come si suol dire, l’unione fa la forza.

fotogallery >>

IIS Telesi@ – Decameron- 3P1 from MDP on Vimeo.