Londra: una città da vivere!

a cura della 2ªL2 – 

Ogni viaggio lo vivi tre volte: quando lo sogni, quando lo vivi e quando lo ricordi.

Queste sono esattamente le parole che possiamo utilizzare per descrivere ciò che per noi ha significato questo incredibile viaggio. Agitazione, ansia ed entusiasmo sono solo alcune delle emozioni che abbiamo provato negli istanti prima di prendere posto in aereo. ‘’Mi troverò bene?’’ ‘’Avrò dimenticato qualcosa?’’ ‘’Sarò all’altezza di quest’esperienza?’’… sono state le domande alle quali oggi sappiamo dare una risposta. Solo dopo essere atterrati, ci siamo resi conto che il sogno di molti di noi si stava finalmente realizzando ed eravamo pronti a viverlo intensamente.

Arrivati nel luogo d’incontro, abbiamo trovate ad attenderci  le famiglie che ci avrebbero ospitato, le quali ci hanno subito aiutato ad imparare il percorso da compiere autonomamente al mattino per raggiungere la stazione di Ealing Broadway.

Nel pomeriggio ci siamo immersi nella vita londinese visitando Piccadilly Circus, posto speciale per noi che ha rappresentato l’inizio e la fine del nostro viaggio d’istruzione. Dopo il primo approccio alla città, siamo ritornati nelle rispettive famiglie e abbiamo trascorso il resto della serata in loro compagnia. La settimana è trascorsa velocemente: al mattino eravamo impegnati nelle nostre attività con insegnanti madrelingua all’interno del college, mentre il pomeriggio era dedicato alla visita della città. Green Park, Buckingham Palace, St. James Park, Trafalgar Square,  Westminster Abbey: luoghi così belli da togliere il fiato. La sorpresa della seconda giornata è stata la visita di uno studente di 3L2, Pasquale Vitelli, impegnato nell’esperienza di studio nella cittadina di Tamworth. il quale ha avuto così l’opportunità di poter rincontrare i suoi compagni di classe e le sue professoresse. Insieme alle guide ci ha accompagnato alla scoperta dei posti più suggestivi di Londra, facendoci vivere anche la movida londinese. Giunta l’ora di cena, ci ha salutato tra gioia e nostalgia. Il terzo giorno siamo arrivati nella City (il cuore di Londra)  dove abbiamo visitato la cattedrale di St. Paul, il Millennium Bridge, il Tate Museum ed il Tower Bridge, che ci ha lasciati letteralmente senza parole. Il giorno seguente abbiamo realizzato un altro piccolo sogno: visitare il Madame Tussauds e per un attimo sentirci importanti e realizzati accanto a tutte quelle figure di personaggi storici e celebrità. Il quinto giorno nonostante una leggera pioggia, ci siamo diretti a Camden Town, dove abbiamo girato tra mercatini e stand vintage. Siamo poi andati al St. Regent’s Park dove abbiamo potuto osservare Londra dall’alto. Il penultimo giorno abbiamo visitato il Natural History Museum ed il famoso Harrods e la sera abbiamo festeggiato il compleanno di una nostra compagna in un famoso pub nel centro di Londra. È stata una serata indimenticabile: abbiamo cantato e ballato, ci siamo divertiti come non mai e prima di ritirarci siamo ritornati per un’ultima volta a  Piccadilly Circus, affinché rimanesse impressa per sempre nella nostra mente e nel nostro cuore. L’ultimo giorno non riuscivamo a credere che fosse finita: dopo aver vissuto i giorni più intensi ed indimenticabili della nostra vita, stavamo facendo ritorno alla nostra quotidianità. Ed è stato in quel momento che ci siamo resi conto quanto fossimo cresciuti grazie a quest’esperienza e che nulla di tutto ciò sarebbe stato possibile senza le nostre insegnanti che ci hanno sostenuto e hanno contribuito a rendere quest’avventura indimenticabile.

fotogallery >>