Il Telesi@: una “forma mentis” aperta e flessibile

Un’attenta riflessione sull’educazione inclusiva, nel nostro Istituto, è stata utile a creare un processo per vivere con armonia e serenità le differenze e, nello stesso tempo, ha permesso un percorso di umanizzazione che ha presupposto: rispetto, partecipazione e convivenza. Il Telesi@ è, quindi, una “forma mentis” aperta e flessibile e con l’uso di percorsi appropriati ha favorito, altresì, il diffondersi della cultura dell’integrazione ed il concretizzarsi delle aspettative di maggiore partecipazione ai percorsi scolastici degli studenti più fragili secondo una didattica orientata verso una competenza progettuale che “includa”. L’istituto ha sollecitato a considerare le stesse come momento di interazione positiva con l’altro per affrontare, con un ritmo adeguato, l’apprendimento delle diverse abilità. Nell’ottica di un processo di continuità formativa, ancora una volta e in prossimità del nuovo anno scolastico, il Telesi@ è stato capace di assicurare una “Offerta Formativa” che, modulata secondo strategie di innovazione, di costruzione e di cooperazione, include: Scuola, Famiglia, e Territorio con tutte le sue componenti, con l’obiettivo di utilizzare risorse, dentro e fuori la scuola, e tradurle in progettualità costruttive e in opportunità di crescita. La vera inclusione si configura come una strategia di sensibilizzazione e formazione continua, in cui un ruolo importante è rivestito dalle iniziative promosse anche dagli accordi intercorsi nel Tavolo di lavoro lo scorso 27 agosto 2019 presso l’ente capofila Ambito Sociale B04, nell’Ufficio di piano del Comune di Cerreto Sannita, grazie all’approvazione del D.G.R.C. n. 423/2016 servizio di Assistenza specialistica nelle scuole secondarie di secondo grado. Sulla scorta delle risorse disponibili, il Telesi@ può vantare, per quest’ anno, un riparto di circa 705 ore di assistentato specialistico. Già dal primo giorno di scuola esso assicura la presenza di altre figure professionali e favorisce ulteriormente l’incremento ed il miglioramento di momenti inclusivi e di esperienze condivise con il gruppo classe, con un lavoro espressamente incentrato sul potenziamento delle autonomie personali e sociali, un’azione di raccordo sia con gli insegnanti di sostegno che con i docenti di classe. Si richiama qui l’importanza della scelta della metodologia formativa: questa, infatti, è stata caratterizzata da un approccio “non formale” e dall’“imparare facendo”. E’, pertanto, nell’ambito della progettazione educativa che saranno proposte e realizzate specifiche attività che coinvolgeranno lo studente in situazioni concrete, realizzate anche in luoghi diversi dai normali contesti formativi, dove saranno vissuti, sperimentati, attuati, condivisi i contenuti formativi prescelti e rese operative le conoscenze, le abilità e le competenze teoriche. Tale iniziativa, che va nella direzione di diffusione di una concezione che promuove i valori della responsabilità, della solidarietà e della democrazia senza dimenticare quel bagaglio di obiettivi didattici che deve portare con sé, sarà ampiamente soddisfatta, sensibilizzandoci alla valorizzazione. La molteplicità dell’offerta presenta l’Istituto Telesi@ come un’agenzia formativa, nonché come perno centrale di riqualificazione dell’area sia per la valorizzazione della cultura sia delle competenze.