“Una lezione di diritto in tribunale”

a cura della classe 2ª ES – 

Il giorno 07 gennaio 2020, noi studenti della classe 2ª ES, accompagnati dalle docenti Bastone e Biele ci siamo recati al Tribunale di Benevento per assistere ad un’udienza penale.

La prima reazione che abbiamo avuto noi studenti alla vista del Tribunale è stata sicuramente quella di una forte emozione poiché vedevamo dal vivo ciò che di solito siamo abituati a vedere in televisione. Difatti abbiamo avuto modo di incontrare avvocati, magistrati e anche detenuti accompagnati dagli agenti di polizia penitenziaria per presenziare all’udienza.

Tra i diversi procedimenti trattati dal collegio giudicante, presieduto dalla Dr.ssa Simonetta Rotili,  per i quali vi sono stati rinvii ad una successiva udienza,  abbiamo assistito ad un processo  il cui capo d’imputazione riguardava lo sfruttamento alla prostituzione. In tale procedimento è stata sentita la teste indicata dal P.M  e poi vi è stato il controesame da parte dell’avvocato della difesa.

Nel corso della mattinata, le professoresse ci hanno spiegato come si svolge un processo penale e , in particolare, la funzione della parti processuali come il Pubblico ministero, l’avvocato della difesa, l’avvocato della parte civile, l’importanza delle prove testimoniali e il dovere di testimoniare per ogni  cittadino. A tal riguardo le professoresse ci hanno chiarito come sia importante in un processo la prova testimoniale e come i testi, allorquando non si presentano a rendere la testimonianza, possono essere sanzionati con una multa o addirittura venire accompagnati coattivamente in Tribunale tramite le forze dell’ordine.

Infine abbiamo assistito al rito celebrato innanzi al collegio giudicante per l’ incarico a  Sostituto procuratore ad un magistrato proveniente dal foro di Avellino.  Il magistrato che accompagnava il  Sostituto procuratore, al termine del rito,  si è rivolto a noi studenti invogliandoci a studiare e ad amare la Costituzione, quale Carta fondamentale e  base di tutti i diritti.

Tale esperienza  ci ha avvicinato ad un mondo a noi sconosciuto e un po’ austero ma, allo stesso tempo, affascinante e molto stimolante.