Ovidio e i suoi consigli sul beauty

di Teresa Di Nuzzo 3ªC1 – 

Sembra strano leggere queste parole, pensare che studiando latino ci si possa divertire o si possano scoprire cose che non avremmo mai immaginato, scoprire che  la cultura latina non è fatta solo di guerre, politica e strategie militari, ma anche di argomenti vicini al nostro mondo e che in fin dei conti anche dopo così tanti anni possono risultare così attuali. È stato interessante conoscere anche come vivesse il lato femminile della società, aprire una finestra sul mondo delle donne, sulle loro abitudini, su come si curavano, si vestivano o su cosa amavano fare per sentirsi belle. A distanza di così tanti anni ci comportiamo pressoché allo stesso modo, amiamo sentirci belle, truccarci e prenderci cura del nostro corpo, per farlo molte volte ricordiamo ai cosiddetti tutorial su YouTube, all’epoca in mancanza di YouTube le donne aristocratiche ricorrevano invece alla lettura dei “Medicamina faciei femineae” di Ovidio, in cui si possono trovare le più varie informazioni sul mondo femminile, dal trucco alle creme, alla depilazione, gli abiti e così via. Quindi posso concludere che è stato interessante e divertente poter approfondire questo aspetto di Ovidio, abbiamo anche provato a ricreare una crema consigliata dall’autore per rendere la pelle più morbida e luminosa.